Rohdetherm

Ricottura in bianco

Per ricottura in bianco si intende il trattamento termico di acciaio non legato o a bassa lega e di metalli colorati sotto ad un atmosfera di azoto e idrogeno. La quantità di idrogeno varia a tal proposito a seconda del materiale e della temperatura di processo e infine ovviamente anche in base al risultato di processo desiderato.

Se l’atmosfera è composta prevalentemente da azoto (quindi <= 5 % di quota d'idrogeno), non si svolge alcuna reazione dell'atmosfera con il materiale soggetto a ricottura che valga la pena nominare. Il gas inerte (in questo caso ad esempio la miscela gassosa azotidrica 95/5) serve prevalentemente per la deviazione di gas ossidanti dalla sala di processo dell'impianto del forno come ad esempio l'ossigeno (aria) o l'idrogeno. Se la percentuale di idrogeno è in aumento nell'atmosfera del forno, l'effetto della riduzione degli ossidi sulla superficie acquista sempre più importanza. Allo stesso tempo la conducibilità termica del gas inerte aumenta insieme alla percentuale di idrogeno. Questo inoltre ha un effetto positivo sulla velocità di riscaldamento e di raffreddamento del materiale soggetto a ricottura. Per determinati gruppi di materiali il trattamento deve essere eseguito in seguito al pericolo di nitrurazione non intenzionale in presenza di gas nobili, per esempio in presenza di miscele a base di idrogeno e argon. I trattamenti termici sotto una semplice atmosfera a base di idrogeno si svolgono in impianti del forno appositamente equipaggiati. Tali impianti del forno nelle diverse dimensioni rientrano ovviamente nella nostra gamma di prodotto. Le miscele a base di azoto e idrogeno a tal proposito possono essere messi a disposizione come gas inerti (ad esempio tanica o incastellatura di bombole) o possono essere prodotti direttamente anche nell'impianto del forno in base al nostro livello di regolazione del gas dai gas singoli.